STORIA DI UNA MARGHERITA INGENUA

fiori-margherita_NG1
Immagine da: http://www.giardinaggio.it

C’era una piccola,
Margheritina
Nata da poco
Vispa e carina
Diceva mamma: voglio giocare
ma sono sola ma sono sola che posso fare???
Gioca col sole, piccina mia,
a nascondino,
con allegria
La piccolina col sole giocò…e lui sì grande
e lui sì grande non rifiutò.
Sotto una foglia,
lei si celava…
chiamava sole,
lui la cercava
ed anche il vento
si divertiva…
passando accanto
passando accanto il fior scopriva.

(Filastrocche della tradizione)

Questa è la storia di una piccola margheritina che visse un amore frainteso ed irraggiungibile, per cui ne soffrì fino ad appassire.

C’era una volta una piccola Margheritina. Lei era bianca e candida, vivace ed allegra. Le piaceva chiacchierare coi fiori vicini; trasmetteva dolcezza e tanta felicità. L’intero giardino

Continue reading “STORIA DI UNA MARGHERITA INGENUA”

Annunci

IL BLOCCO

esplosione-di-mente-46433374
Immagine dal web

Vi capita mai di sentire il bisogno di scrivere e di non riuscirci?

A me, ogni tanto, si. Forse anche adesso e mi sto sforzando. Mi sento come un vulcano pronto ad esplodere, pronto ad eruttare un gran groviglio di emozioni. Ma ho il blocco. Ed è la sensazione più brutta quando voglio esplodere, ma non esplodo. Immaginate una pentola a pressione senza vie di sfiato: probabilmente prima o poi esploderà, ma nel modo sbagliato. E’ un disagio per me. Perché scrivere è l’unico modo utile che ho per sfogarmi e per riesaminare me stessa. Quando non riesco a farlo, evidentemente c’è una gran confusione in me che mi destabilizza l’anima. Ed eccomi qua, al punto. Per il momento non so che aggiungere e mi sento povera. Spero in un vostro utile consiglio.

Buona notte!
Maja. 🙂

MESSAGGIO AI MIEI FOLLOWERS

like

Cari i miei Followers,
vorrei condividere con voi un pensiero e pregarvi di una gentilezza. Credo fermamente che questa piattaforma non abbia nulla a che vedere con social di grande rilievo dove si coltiva l’apparenza e ci si nutre di questa. Ragion per cui vi chiedo di non lasciare Like random senza che nemmeno leggiate i miei contenuti, precludendovi la possibilità di apprezzarli perchè non vi interessano. Se non li ritenete interessanti passate direttamente avanti e avrete tutto il mio rispetto. Non sono una cacciatrice di Like insensati, per quello ci sono già Facebook, Instagram e quanti altri… Sono qui per il mero piacere di condividere qualcosa con voi, con l’intento di ricercare anche un confronto. Quindi, cari miei, va bene che mi lasciate un Like se passate da qui… Ma che sia sincero, come i miei! 🙂

Auguro a tutti una Buona Giornata! :*
Maja.

BUON COMPLEANNO AMORE

Cos’è un dono? È una forma di gratitudine, una dimostrazione di apprezzamento nei riguardi di qualcosa che, a sua volta, ci è stato concesso. Il dono deve avere sempre un’attinenza rappresentativa. Riprodussi questo dipinto per voi quando capii che ciò che di più bello mi avete donato sono proprio Amore e Psiche. È stata questa la mia piccola, ma rappresentativa, forma di gratitudine per voi, trasferita con un pennello e qualche acrilico su un foglio di Fabriano 2, in un pomeriggio di qualche anno fa, mentre riflettevo su quanto siete capaci di dimostrare e di trasmettere, ogni santo giorno della vostra vita, cosa sia l’amore. Perciò affermo che nessuno più di voi -e chi come voi- ha diritto oggi di celebrare simbolicamente il vostro amore. Perché oggi non dev’essere un giorno per ricordarsi dell’amore; dev’essere il compleanno dell’amore. L’amore che elargite tutti i giorni. L’amore per la vita.
Buona festa degli innamorati, Mamma e Papi. ❤

COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Parte II)

Per chi non fosse in pari col racconto: COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Prima Parte)                

albero_europeo_premioa

Immagine dal web.

CAPITOLO V

Qualche settimana dopo fu svelato l’arcano. Filemone si trovava ad una festa estiva con la sorella Naiade che, essendo a conoscenza della storia di Bauci, si accorse della sua contemporanea presenza sul luogo del divertimento. Naiade immediatamente si recò da Filemone per raccontarle quanto aveva appena scoperto: ebbene sì, Bauci si era fidanzato; si trovava alla festa in lieta compagnia. Filemone poté così finalmente realizzare quali furono i veri motivi che spinsero Bauci ad assumere un atteggiamento respingente nei suoi confronti. Tuttavia, il fatto non la sconvolse più di tanto: la sua priorità rimaneva il suo equilibrio interiore che non doveva dipendere da persone o fatti esterni. Ci rimase un po’ male e si mise subito il cuore in pace. Nei giorni a seguire, comunque, l’immagine di Bauci 

Continue reading “COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Parte II)”

COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Prima Parte)

albero_europeo_premioa
Fonte immagine: Google.

 

CAPITOLO I

Un susseguirsi di rincorrersi plasmò la storia di due giovani amanti. Filemone, donna dalla ridondante chioma, custodiva in sé un’indiscutibile bontà d’animo. Era unica nel suo genere e nella sua particolare bellezza. Creatura dall’intelligenza scaltra e sopraffina, conobbe così l’umile Bauci: era una calda notte d’Agosto; precisamente, la notte di San Lorenzo. Fino ad allora, l’uno non era a conoscenza dell’esistenza dell’altra. Il loro inconsapevole viaggio alla ricerca della complementarità avrebbe avuto inizio  Continue reading “COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Prima Parte)”