COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Parte III)

Per chi si fosse perso i primi capitoli:
COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Prima Parte)
COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Parte II)

albero_europeo_premioa
immagine dal web

CAPITOLO VII

Già a partire dal giorno seguente, la storia tra i due procedeva a gonfie vele, attraverso una sintonia talmente naturale che permise a Filemone di sentirsi libera da tutti i suoi pensieri e le sue perplessità. Vivevano in paesi un po’ distanti, ma questo non ha di certo impedito ad entrambi di soddisfare la voglia di vedersi ed il desiderio di stare insieme. Nel frattempo arrivava l’inverno, ma non ci fu pioggia, neve o tempesta che riuscì ad ostacolare il progredire della loro storia d’amore. Riuscivano sempre a trovare delle soluzioni per venirsi in contro, in quanto “non esistono grandi ostacoli, ma solo piccole motivazioni”.  Ci avevano anche preso gusto a dormire insieme infagottati, stretti l’una nelle braccia dell’altro, e a risvegliarsi il mattino seguente occhi contro occhi, con la voglia di fare l’amore e… di cornetto e cappuccino. Continue reading “COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Parte III)”

Annunci

COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Prima Parte)

albero_europeo_premioa
Fonte immagine: Google.

 

CAPITOLO I

Un susseguirsi di rincorrersi plasmò la storia di due giovani amanti. Filemone, donna dalla ridondante chioma, custodiva in sé un’indiscutibile bontà d’animo. Era unica nel suo genere e nella sua particolare bellezza. Creatura dall’intelligenza scaltra e sopraffina, conobbe così l’umile Bauci: era una calda notte d’Agosto; precisamente, la notte di San Lorenzo. Fino ad allora, l’uno non era a conoscenza dell’esistenza dell’altra. Il loro inconsapevole viaggio alla ricerca della complementarità avrebbe avuto inizio  Continue reading “COME IL VENTO SCUOTEVA LE FOGLIE (Prima Parte)”

LA DONNA E I RETAGGI DELLA CIVILTA’ ELLENICA

Pandora
Pandora (1882) di Jules Joseph Lefebvre

Oggi sentiamo tanto parlare di “violenza sulle donne”, tanto che la società ne ha persino sentito il bisogno di indirne una Giornata Mondiale, cadente l’8 Marzo, nella ricorrenza della Festa delle Donne, congiunta alle molteplici manifestazioni e proteste pubbliche inerenti al tema. Da sempre, nei secoli dei secoli, si è sentito parlare di diversità tra i due sessi: la donna è stata sempre considerata il “sesso debole”; spesso, con definizioni e accezioni diverse, ma concettualmente le stesse. Difatti, la misoginia è più che ben radicata nei tempi che narrano la nascita della società.

BREVE EXCURSUS MITOLOGICO:
La saggia e curiosa Cultura Ellenica tramanda leggende mitologiche che descrivono il più remoto Mondo Greco come una collettività di essere umani – definiti “anthropoi”, termine che, ai giorni nostri, potremmo definire TRANSGENDER, in quanto indicava un unicità del genere, poiché un genere opposto ancora non esisteva – di natura prettamente maschili, distinti soltanto dalle divinità. Dedito al lavoro dei campi e al sacrificio per il bene e la cura della propria Terra, l’essere umano viveva in armonia Continue reading “LA DONNA E I RETAGGI DELLA CIVILTA’ ELLENICA”

MENDICANTI DI EMOZIONI

brog
“Tempi duri per i Sognatori! (Amelie)

Ci sono anime che, come i barboni, elemosinano. Anime povere, che incontri spesso sotto i ponti della paura e ai bordi delle strade del fallimento.
Prive di collocazione nel Mondo, non sanno dove andare, dimorare, dormire…
A impatto, sono fredde, prive di flusso, marmoree e statuarie. Fluttuano inerti e senza un fine, come enti incastonati in uno spazio temporale che ha cessato di scorrere; si è fermato. E in una tale condizione di stasi, si accalcano sui confini della linea del tempo, nei disperati tentativi di scavalcarla e riprendere flusso, calore e sintonia.
Queste anime mendicano per tentare di placare la loro inesauribile sete. Mendicano emozioni che Continue reading “MENDICANTI DI EMOZIONI”

PER CHI HA VOGLIA DI DIRE LA SUA

sinonimi-di-abnegazione

ABNEGAZIONE

“Dai il tuo impegno migliore, perché tu vali il miglior impegno.”
-Denis Waitley-

Una parola che deriva dal latino, composta da “ab-“, che indica allontanamento, e NEGARE.

Ancora: ABNEGAZIONE, nella Legge Ebraica, si ha quando “il raggiungimento di un bene più grande ha la precedenza sull’osservanza di un precetto minore. Questa pratica riflette la natura flessibile della legge ebraica ed il profondo rispetto per il prossimo.”
(Fonte: Wikipedia).

Dal “Sommario delle Regole” di S. Ignazio, par. n. 12:
per arrivare in modo più eccellente al grado di perfezione accennato sopra, così prezioso nella vita spirituale, ciascuno deve, innanzi tutto, mettere la massima sua applicazione a cercare, secondo Dio, la più perfetta abnegazione di se stesso e, per quanto sarà possibile, una mortificazione continua in tutte le cose.

Una parola profonda, che include una spiritualità importante. Comprende sacrificio, rinuncia, dedizione e, spesso, prevede il perdono. Tutto questo affinché si possa stare in pace con se stessi e con il mondo.

Ho voluto dare un’idea piuttosto frammentaria delle varie

Continue reading “PER CHI HA VOGLIA DI DIRE LA SUA”

UN PUZZLE NON E’ UN QUADRO

farsa
Immagine dal Web.

Forse “M” aveva ragione nel dirmi che sbaglio a non pretendere dalle persone, lasciandole troppo libere di fare. E, per quanto io trovi la pretesa un concetto primitivo, forse è sintomo che siamo fatti anche d’istinto e, forse, è necessaria a soddisfarlo. Per quanto io possa preferire immaginare il modo in cui debbano andare le cose, dovrò inevitabilmente fare sempre i conti con la realtà. E il mio mondo si circonda di dettagli e situazioni che non fanno altro che smontare la biunivoca visione che

Continue reading “UN PUZZLE NON E’ UN QUADRO”