PER CHI HA VOGLIA DI DIRE LA SUA

sinonimi-di-abnegazione

ABNEGAZIONE

“Dai il tuo impegno migliore, perché tu vali il miglior impegno.”
-Denis Waitley-

Una parola che deriva dal latino, composta da “ab-“, che indica allontanamento, e NEGARE.

Ancora: ABNEGAZIONE, nella Legge Ebraica, si ha quando “il raggiungimento di un bene più grande ha la precedenza sull’osservanza di un precetto minore. Questa pratica riflette la natura flessibile della legge ebraica ed il profondo rispetto per il prossimo.”
(Fonte: Wikipedia).

Dal “Sommario delle Regole” di S. Ignazio, par. n. 12:
per arrivare in modo più eccellente al grado di perfezione accennato sopra, così prezioso nella vita spirituale, ciascuno deve, innanzi tutto, mettere la massima sua applicazione a cercare, secondo Dio, la più perfetta abnegazione di se stesso e, per quanto sarà possibile, una mortificazione continua in tutte le cose.

Una parola profonda, che include una spiritualità importante. Comprende sacrificio, rinuncia, dedizione e, spesso, prevede il perdono. Tutto questo affinché si possa stare in pace con se stessi e con il mondo.

Ho voluto dare un’idea piuttosto frammentaria delle varie

Continue reading “PER CHI HA VOGLIA DI DIRE LA SUA”

UN AUGURIO SPECIALE

-Questo pensiero è stato stilato dalla sottoscritta circa un anno fa, per cui il periodo di riferimento risale a Dicembre 2014 – Gennaio 2015. Mi è capitato di ripescarlo fuori, casualmente, dai miei archivi e ho pensato di condividerlo sul mio blog, nella sezione “Dianoia”.-

AjB3sbGBc-hv3ETXausp3a9b2MVGOg6UTX5ZQYfQn-Mh
Il mio Poker d’Assi, la mia Partita vincente. Natale 2015.

Questi ultimi giorni prima del nuovo anno sono stati importanti per me. Il caso ha voluto che mi si presentassero delle situazioni, apparentemente irrilevanti, che mi hanno dato modo di riflettere su alcune cose. Il concetto può apparire banale, ma “ogni cosa è superabile” è il frutto della mia meditazione di questo 2014. La parola chiave di questo nuovo anno sarà “SEMPLICITA'”. Tutti dovremmo cogliere un po’ di semplicità nelle situazioni di ogni giorno. Semplicità porta a praticità, utile per evitare tanti di quelli che noi quotidianamente osiamo definire problemi, che influiscono sul nostro stato d’animo. Ad esempio, ci sono persone che accettano la loro triste condizione per paura di tante cose. Solo perché il loro animo gli suggerisce che, se le cose non andassero in quel modo, sarebbe peggio. Si accontentano e godono, si… ma “così così”. E’ un benessere momentaneo il loro, poco soddisfacente e, a completa assuefazione, porta solo Continue reading “UN AUGURIO SPECIALE”